Come accade ciclicamente ad ottobre i prezzi, specialmente del gas, aumentano in vista dell’inverno. In effetti il momento migliore per fissare i prezzi del gas è proprio tra luglio e settembre, mentre per la luce tra marzo e maggio.

Sono usciti molti articoli in questi giorni perchè l’aumento quest’anno è maggiore del solito per il semplice fatto che è applicato su una base di prezzo anomalo dovuto al crollo delle materie prime durante il lockdown per l’emergenza sanitaria covid-19 e il relativo crollo dei consumi.

il titolo è sempre lo stesso e recita:

Bollette, rimbalzo tariffe di luce e gas: dall’1 ottobre aumenti del 15,6% e dell’11,4%

il problema è che non viene spiegato il motivo, ma soprattutto non viene spiegato che L’ AUMENTO E’ SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO UN PREZZO VARIABILE!!

Chi è ancora in maggior tutela o ha un offerta variabile nel mercato libero infatti riscontrerà questi aumenti, mentre chi ha bloccato il prezzo al momento giusto invece non avrà problemi di rincaro.

Prevenire è meglio che curare e ora sai come affrontare questo argomento. Puoi bloccare il prezzo cambiando fornitore o semplicemente ricontrattando il prezzo con l’attuale.

Occhio, inoltre, all’invio delle condizioni unilaterali che spesso vengono mandate in momenti sbagliati a scadenza del prezzo fisso e che, chiaramente, non sono a vantaggio del cliente finale che non si accorge di queste modifiche o si accorge troppo tardi, magari grazie a un conguaglio da capogiro del gas in gennaio/febbraio.

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarmi, ci sono dei metodi per bloccare le tariffe più basse anche dopo che vengono annunciati gli aumenti: affidati a uno specialista luce e gas!

Con Tommaso Campanini la bolletta è mini ;)

 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apri Chat
1
Ti serve aiuto?
Ciao.
Posso aiutarti?