Consip è una società per azioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze e rappresenta una sorta di gruppo di acquisto delle PA.

Ha il compito di affiancare le amministrazioni nella pianificazione strategica degli acquisti sia direttamente che indirettamente grazie all’indice Consip. Questi sono indici di “controllo dei prezzi” e il loro andamento (andamento Consip) dovrà essere preso in considerazione dall’Amministrazione Comunale per ogni tipo di acquisto per i seguenti motivi:

  • evitare favoreggiamenti o speculazioni di qualsiasi tipo tutelando sia chi decide, sia l’azienda scelta
  • aiutare la spending review dei comuni
  • accellerare le tempistiche decisionali

La tolleranza è del 15% circa, quindi per assurdo se dovesse acquistare carta igienica, e l’indice consip prevede un prezzo al pacco di 10€, il Comune potrà acquistare a prezzi nell’intervallo tra 8,5€ e 11,5€.

Nel mio caso per la Pubblica Amministrazione utilizzo una tariffa di energia elettrica variabile indicizzata al Consip dedicata all’illuminazione pubblica. In questo modo contemporaneamente vengono garantiti risparmio e rispetto della legge dato che le condizioni tecnico economiche (CTE) prevedono già che il prezzo dell’energia, di trasporto e imposte seguano l’andamento Consip.

Tommaso Campanini


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.