Ormai da qualche anno le lampade a LED stanno entrando nelle abitazioni e nelle attività commerciali, ma perché sceglierle?

  • Lunga durata di vita (minimo 30.000 ore)
  • Risparmio tra il 50 e il 90% rispetto a lampade di vecchia generazione
  • Ecocompatibili (no mercurio)
  • Costi di manutenzione azzerati (laddove la sostituzione comporti una spesa)
  • Nessuna emissione di infrarossi o ultravioletti
  • Accensione istantanea (fino a -40 gradi)
  • Alta resa cromatica e luminosa
  • Campo magnetico assente

Il prezzo era l’unico scoglio per una ristrutturazione illuminotecnica, ma ormai si è stabilizzato e quindi aspettare che si brucino le lampadine per sostituirle con un LED è antieconomico a lungo termine. A parità di modello di lampadina, esistono differenze di prezzo sostanziali tra le varie marche, derivate dalla quantità di luce emessa (lumen) e dalla efficienza luminosa (lm/W).

Cosa posso fare per aiutarti? Fare un inventario delle lampade e riconoscerne il tipo di attacco, poi, grazie a un simulatore excel, quantifico il risparmio annuo (in termini di consumo e di €) calcolando in quanti mesi avverrà l’ammortamento dell’investimento.

Collegandomi a tutto ciò che ho detto su come risparmiare sui servizi di vendita della bolletta in questo caso, abbassando direttamente l’assorbimento di energia alla fonte si avrà un risparmio anche sui servizi di rete avendo quindi un abbassamento totale dell’importo fatturato.

Tommaso Campanini


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.